07/11/16

Nuovo sito ADIsd CAMPANIA

E' da oggi attivo il sito della sezione ADIsd CAMPANIA all'indirizzo:

http://adisdcampania.jimdo.com




04/11/16

Lettere in classe Siena - Parole di donna

PROGRAMMA
16 novembre - ore 15.30-18.00
Pietro CATALDI (università per Stranieri di Siena)
La visione cubista di Gita al faro 

29 novembre - ore 15.30-18.00
Roberto FEDI (Università per Stranieri di Perugia)
Donne poetesse dal '500 al '700

14 dicembre - ore 15.30-18.00
Laura BARILE (Università di Sena)
Poesia e musica. Amelia Rosselli

24 gennaio - ore 15.30-18.00
Juan VARELA-PORTAS (Università Complutense di Madrid)
Dialettica pubblico-privato e identità femminile

7 febbraio - ore 15.30-18.00
Tiziana DE ROGATIS (Università per Stranieri di Siena)
Madri e figlie in Menzogna e sortilegio di Elsa Morante

21 febbraio - ore 15.30-18.00
Giacomo MAGRINI (Università di Siena)
Natalia Ginzburg e la sua opera

8 marzo - ore 15.30-18.00
Bianca CONCOLINO (Università di Poitiers)
Due donne ne La ciociara di Moravia e De Sica: Cesira e Rosetta 

22 marzo - ore 15.30-18.00
Natascia TONELLI (Università di Siena)
Voci femminili nella poesia di Dante, Petrarca e Boccaccio

27/10/16

Il video di Esercizi Furiosi (Sonia Bergamasco e gli studenti del liceo Virgilio, Roma)



Dal sito di Radio Rai



Le altre iniziative in tante città nella pagina a fianco. A breve la documentazione fotografica!

17/10/16

La pratica del commento 2 - Siena 8/10 novembre


Il convegno La pratica del commento 2 si terrà presso l’Università per Stranieri di Siena tra martedì 8 e giovedì 10 novembre 2016.
   Il Comitato Scientifico delle tre Giornate è composto da quattro docenti dell’Università per Stranieri di Siena: Daniela Brogi, Pietro Cataldi, Tiziana de Rogatis e Giuseppe Marrani.
  Il Convegno vuole fare il punto sulla pratica del commento ai testi letterari e intende approfondire i temi e il dibattito emersi durante il primo incontro seminariale sulla pratica del commento, tenutosi presso l’Università per Stranieri di Siena tra il 14 e il 16 ottobre 2014.
   Il Convegno intende valorizzare la specificità della tradizione critica italiana, che ha costituito un importante patrimonio teorico e pratico di commenti e di riflessioni. Questa tradizione è un aspetto di quell’identità nazionale sulla quale l’Ateneo sta riflettendo. D’altra parte, insistere sul valore del commento e sulla sua funzione strategica nel rapporto tra testo e lettore costituisce oggi una reazione alla sottovalutazione in ambito accademico del valore scientifico dei commenti.
   Il programma del convegno prevede interventi di relatori e relatrici di varie generazioni e provenienze che si sono occupati o si stanno occupando di commenti a testi letterari, e comprende un’area cronologica che va dal Duecento al Novecento.
    Ogni relatore commenterà in modo specifico e analitico un testo o una porzione di testo, mettendo in rilievo gli aspetti problematici che lo caratterizzano e le questioni teoriche che ne possono discendere.
 Le relazioni saranno seguite da un dibattito alimentato da sette discussant designati tramite Call, dagli altri relatori e dal pubblico.
    La partecipazione al convegno è libera. L’iscrizione e il versamento di una quota di 15 euro o di 45 euro daranno accesso ad alcuni servizi aggiuntivi. Per ulteriori informazioni e per avviare l’iscrizione consultare

    Ai sensi della D.M. 90/2003 del Ministero della Pubblica Istruzione, il Convegno, nella misura in cui è promosso dall’Università per Stranieri di Siena, è riconosciuto quale attività di aggiornamento per i docenti delle Scuole Medie Superiori, che potranno in tal modo usufruire dell’esonero dal servizio secondo le normative vigenti. L’attestato di partecipazione verrà rilasciato dalla Segreteria scientifica al termine dei lavori. 


03/10/16

Un articolo su "LA LETTURA" riguardante l'Atlante del Novecento.

In jpg l'articolo sull' Atlante digitale del Novecento letterario, nato dal progetto Miur Compita capofila liceo Virgilio Roma, in rete con moltissime scuole,  e sempre in ampliamento.
Al link http://adisd.blogspot.it/p/blog-page.html  e in pdf (maggiore leggibilità) sul sito compita.it 







26/09/16

Ferma la data: Lettura furiose!

                                 
              Prossimamente in molte università e scuole superiori italiane. 


Dopo l’iniziativa nazionale “Dante a mezzogiorno” (29 ottobre 2015), il Centro per il libro e la lettura del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e il progetto Compita (Competenze dell’Italiano) del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca insieme all’ADI, Associazione degli Italianisti, lanciano il progettoLetture furiose, per celebrare il 50della prima edizione dell’Orlando furioso (1516).
Letture furiose è una iniziativa libera, all’insegna della creatività, che gli istituti secondari di II grado e le università potranno accogliere organizzando un evento di letture ad alta voce di passi dell’opera di Ariosto e di riflessione collettiva sui poemi cavallereschi.
Ariosto rivivrà nella sua sempre attuale potenza poetica in ogni struttura didattica che raccoglierà la proposta, sia in Italia che all’estero.
Il progetto rientra nell’iniziativa “Libriamoci”, letture ad alta voce promosse dal Centro per il libro e la lettura,  in collaborazione con la Direzione generale dello studente, nell’ambito del protocollo d’intesa MiBACT-MIUR.

SEGUI LE INIZIATIVE AL LINK
http://adisd.blogspot.it/p/letture-furiose-27-ottobre-2016-in.html

25/09/16

La lettura nella vita - Nuovo quaderno della didattica Loescher


Il quarto QdR / Didattica e letteratura è "La lettura nella vita. Modi di leggere, modi di essere", di Marielle Macé. Si tratta della traduzione italiana (a cura di Marina Cavarretta) del saggio uscito nel 2011 per Gallimard intitolato "Façons de lire, manières d'être".
Macé ha scritto una riflessione sulla lettura, sulla forza del riflesso dei libri e delle forme, costruita a sua volta su altre letture e alimentata da tutti gli incontri con gli autori e i critici che oggi danno vita a una certa idea della letteratura – ma anche della cultura e delle forme della quotidianità...



La lettura fa parte di quei comportamenti attraverso i quali quotidianamente riusciamo a dare una forma, un gusto e, per così dire, uno stile alla nostra esistenza.
«Andavo a ritrovare la vita, la follia nei libri. […] La fanciulla s'innamorava dell'esploratore che le aveva salvato la vita, tutto finiva con un matrimonio. Da questi periodici e da questi libri ho tratto la mia più intima fantasmagoria...». Quando il giovane Sartre si cala nei panni dell'eroe, dopo la lettura delle avventure di Pardaillan, non fa altro che ripetere ciò che tutti noi facciamo quando leggiamo e ci sentiamo fortemente attratti dalle possibilità e dalle promesse di esistenza offerte dalla letteratura.
È nella vita ordinaria che le opere mettono radici, depositano le loro tracce ed esercitano tutta la loro forza. Non troviamo la letteratura da una parte e la vita dall'altra: esistono al contrario, all'interno della vita stessa, tensioni, immagini e modi di essere che circolano tra soggetti e opere,  che li portano allo scoperto, animandoli e suscitando delle reazioni. Le forme letterarie si presentano in questo senso nella lettura come vere e proprie forme di vita che coinvolgono comportamenti, pratiche, capacità di fronteggiamento e valori esistenziali.
Nell'esperienza comune della letteratura, ciascuno si riappropria del proprio legame con se stesso, con il proprio linguaggio, con le proprie possibilità e attinge nella forza dello stile un'estetica.

"Abbiamo scelto di tradurre il saggio di Marielle Macé – sottolinea Simone Giusti, direttore della collana insieme a Natascia Tonelli – perché spiega in modo chiaro e approfondito una cosa che chi si occupa di letteratura ha sperimentato direttamente sulla sua pelle: la lettura mette in gioco le basi stesse dell’esistenza, i valori personali, i comportamenti quotidiani. La sfida è farlo capire a chi non ha mai letto un romanzo o una poesia.
I non lettori, che sono la gran parte degli studenti, hanno bisogno di provare un’esperienza così forte e piena di senso, di venire stimolati e accompagnati in questa direzione. Siamo convinti che un testo come "La lettura nella vita" possa diventare uno strumento prezioso per i docenti delle scuole e delle università. Pagine in cui troveranno il conforto delle opinioni di un’importante studiosa e di grandi autori come Sartre, Proust, Barthes e Bourdieu".

22/09/16

Agenda scuola amica di Loescher



E' in distribuzione da parte dei rappresentanti Loescher l'agenda "Scuola amica" prodotta con la partecipazione di molti insegnanti e studenti e nata dal saggio "Raccontare la scuola" di Cinzia Ruozzi (ADI SD Reggio Emilia)

al link:

http://www.laricerca.loescher.it/istruzione/1375-un-anno-con-l-agenda-loescher-scuola-amica.html



13/09/16

Fuori canone

Una ricca e fondata riflessione di due colleghe del liceo Casardi di Barletta a seguito delle attività Compita, con molta interessante bibliografia e un percorso didattico svolto e ben documentato:

FUORI CANONE. ANTIDOTO  ALLA MALINCONIA NELLA SCUOLA 

DI Magda Ronzino ed Enza Fiore

12/09/16

La pagina che non c'era

A margine del congresso ADI di Napoli, in cui tante belle relazioni sono state condivise, la collega  prof.ssa Maria Laura Vanorio segnala il concorso LA PAGINA CHE NON C'ERA, progetto nazionale di lettura creativa per studenti delle superiori, nato all'ISS Pitagora di Pozzuoli e  giunto alla settima edizione.
Bando e informazioni al sito                     

www.lapaginachenoncera.it

 e alla pagina FB https://www.facebook.com/lapaginachenoncera/ 

- Siamo tutti invitati a partecipare! 



28/08/16

Congresso ADI Napoli settembre 2016

Nel sito dell' ADI italianisti  (al link
 http://www.italianisti.it/Congressi-Adi?pg=cms&ext=p&cms_codsec=12&cms_codcms=727 )

si trova il programma completo del Congresso ADI "La letteratura e le arti" che si terrà a Napoli dal 7 al 10 settembre prossimo. 

Qui sotto le sezioni dedicate e gestite dall'ADI SD sezione didattica;


9 settembre, venerdì, ore 17-19.30 
Università degli Studi “Federico II” – Dipartimento di Studi Umanistici Via Porta di Massa, 1 

Scala C Ammezzato, Aula Piovani 
Il Novecento a scuola. Percorsi, strategie, intrecci interdisciplinari per attraversare il secolo lunghissimo. Coordina Paola Liberale, ADI-sd Interviene Andrea Manganaro, Università di Catania
 Il panel intende affrontare l’insegnamento della letteratura del Novecento, indagandone la complessità attraverso il confronto di approcci e di percorsi, prestando attenzione alla necessaria dimensione interdisciplinare, approfondendo in particolare la relazione con la storia e la formazione di capacità e competenze critiche. In questo panel verranno presentati anche alcuni progetti sviluppati nell’anno scolastico 2015-16 nel progetto ministeriale sulle competenze dell’italiano, ambito B. 

Emira Armentano, Liceo Scientifico “Majorana” di Pozzuoli (NA) -  La forza invisibile delle città calviniane 
Leggere Le città invisibili di I. Calvino e trasformarsi in scrittori tra le aule scolastiche: questo il fil rouge del progetto “Itinerari inesplorati tra Le città invisibili”. Partendo dalla comprensione e interpretazione dell’opera calviniana, in una suggestiva dimensione interdisciplinare, gli studenti si sono riappropriati del testo attraverso la scrittura creativa delle loro città invisibili, tasselli di un ipotetico puzzle in cui leggere sogni e affanni di una generazione in divenire.

Carlo Albarello, ADI-sd Lazio, Valentina Mazzucca, ADI-sd Cosenza, Francesca Vennarucci, ADI-sd Lazio -  L’Atlante digitale del Novecento letterario
Si restituiscono i risultati del Progetto ‘Il Novecento tra due secoli’, che sta affrontando in una rete di circa 60 scuole la questione del canone del Novecento nell’ultimo anno della scuola secondaria di secondo grado. In particolare si presenterà anovecento.net con i testi elaborati dagli studenti, assieme ai rapporti instauratisi con alcuni editori, per esaminare i problemi posti nell’insegnamento dalla letteratura contemporanea.

Magda Indiveri, Liceo “Galvani” di Bologna, Claudia Colombo, Liceo “Copernico” di Bologna -  Il teatro “politico” di Pasolini 
Un autore complesso come Pasolini comporta in classe una poliedricità di approcci: tutti i generi vengono messi in campo ed è necessaria una bussola che orienti i ragazzi. Il progetto “Pasolini nostro contemporaneo” ideato da una rete di tre licei bolognesi ha tentato di costruirla, inventando nuove forme di partecipazione. Si focalizza qui la produzione teatrale di Pasolini nella lettura  di Pilade, secondo tre prospettive: il rapporto polemico col teatro contemporaneo; il legame col teatro classico; le interpretazioni di alcune regie.

Gabriele Cingolani, Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea di Macerata e Liceo “Leopardi” di Recanati - Un’alleanza necessaria: storia e letteratura per conoscere e raccontare l’Italia repubblicana
Una delle grandi questioni della didattica delle discipline umanistiche nella scuola secondaria italiana è la perdurante difficoltà a trovare il giusto spazio alla storia e alla cultura dei settanta anni di Italia repubblicana. La comunicazione verterà sulla presentazione e discussione di esperienze didattiche che, fondandosi sull’interdisciplinarità storia-letteratura e sull’individuazione di alcuni snodi storico-culturali fondanti, offrono prospettive per il superamento di questo gap.

 Cinzia Spingola, Istituto Professionale “Cesare Musatti” di Dolo (VE)  - Attraversare il Novecento tra ideologie di guerra e utopie di pace. Riflessioni didattiche a margine di un progetto di rete
Nel presentare gli esiti di un progetto interregionale sviluppato in Veneto e Friuli, la comunicazione intende proporre una riflessione sul canone e sulle possibili modalità per affrontare la letteratura del Novecento a scuola. Il taglio storico-tematico permette di integrare la riappropriazione collaborativa dei testi con la necessaria contestualizzazione storica e di aprire spazi di interdisciplinarità, al fine di costruire le competenze critiche per affrontare la complessità del presente.

Rita Ceglie, Liceo “Q. Orazio Flacco”di Bari, Luigia Cavone, Liceo “Socrate” di Bari - Sfidare la complessità. Uno sguardo sull’Italia e sull’Europa del secondo Novecento tra letteratura, cinema, musica, teatro, arte
Questo progetto nasce soprattutto da un grande “bisogno di Novecento”, e in particolare della sua seconda metà, a cui si è aggiunta la volontà di accogliere l’invito a “sfidare la complessità”, il che equivale a non separare le discipline, per poter essere capaci di cogliere “ciò che è tessuto insieme”, il complesso, per l’appunto. Dal Neorealismo tra cinema e letteratura al binomio, forse scontato, ma didatticamente importante, di Pasolini vs Calvino, da Pollock al Manifesto della pittura nucleare, dalla preminenza dell’armonia sulla melodia, sino all’emancipazione della dissonanza (da Debussy a Luciano Berio), dal Teatro dell’assurdo a quello di Edoardo e Dario Fo. In chiusura di progetto un percorso sui “Soggetti poetanti di genere femminile nelle letterature italiana e tedesca del secondo Novecento”.



10 settembre, sabato
Università degli Studi di Napoli “L’Orientale” – Palazzo Mediterraneo
Via Nuova Marina 59
Università degli Studi di Napoli “Federico II” – Edificio di Via Marina 33


Aula T1
 Le competenze integrate dell’italiano: leggere, scrivere, pensare, argomentare. Coordinano Lucia Olini, ADI-sd Veneto, e Gino Ruozzi, Università di Bologna  Interviene Andrea Manganaro, Università di Catania 
Il panel risponde ad una visione prismatica dell’insegnamento dell’italiano, nella quale l’acquisizione di competenze linguistiche non venga perseguita in modo settoriale o astratto, ma in relazione alla complessità delle funzioni del linguaggio e dei processi culturali, sia che si rivolga a studenti italofoni, sia che si tratti di italiano L2. In questo panel verranno presentati anche alcuni progetti sviluppati nell’anno scolastico 2015-16 nel progetto ministeriale sulle competenze dell’italiano, ambito A.

 Luisa Mirone, ADI-sd -  Tra narrazione e argomentazione: la rappresentazione della condizione esistenziale della generazione del terzo millennio in un confronto con Morante, Sciascia, Calvino 

Si ripercorrono le fasi essenziali di un progetto di ricerca-azione volto al potenziamento delle competenze integrate dell’Italiano (leggere, scrivere, pensare, argomentare) e fondato sulla lettura di tre saggi di tre importanti scrittori del Novecento (E.Morante, Pro o contro la bomba atomica?; L.Sciascia, La scomparsa di Majorana; I. Calvino, Lezioni americane, Sei proposte per il prossimo millennio) per articolare una riflessione sulla imprescindibile necessità della Letteratura nell’identificare i problemi, interpretare e valutare criticamente le argomentazioni altrui, sostenere le proprie tesi, proporre soluzioni: la Letteratura non solo come repertorio consolidato di modelli compositivi e soluzioni formali, ma come strumento rivelatore di crisi, istanze, ipotesi, prospettive esistenziali e attivatore della rappresentazione simbolica di esse. 

Marcella Cecchini, IstitutoTecnico Commerciale “Lorgna Pindemonte” di Verona - Scusi l’ortografia, ma sa com’è sono polacco io 
In un clima sempre più allarmato, quest’esperienza invece descrive la recente immigrazione come risorsa, per una scuola che accolga e integri senza abbassare gli obiettivi. L’idea è di cercare nella nostra cultura ciò che si può e vuole condividere, nel rispetto delle reciproche origini: trovare autori che abbiano ancora cose da dire alla gente migrante, voci non cadute dall’alto, ma vive, capaci da sole di condurci alla nostra comune umanità, pur tramite una lingua e delle immagini diverse. 

Claudia Mizzotti, Liceo Scientifico “Angelo Messedaglia” di Verona - Lingua e identità: da Ovidio agli scrittori migranti … e ritorno Attraverso alcune letture mirate, dall’antichità ai nostri giorni, in un rapporto costante e fecondo fra verticalità e orizzontalità, si propone agli studenti e alle studentesse una riflessione metalinguistica che, apprezzando le varietà della lingua, indaghi il rapporto tra lingua e identità. Così, con un’efficace integrazione degli insegnamenti di lingua e letteratura, è possibile sviluppare una buona padronanza della lingua, promuovere la lettura, educare alla convivenza civile e alla cittadinanza. 

Patrizia D’Arrigo, Liceo “Leonardo” di Giarre (CT), Simona Marino, Liceo Scientifico “Galilei” di Catania - Serrando e disserrando. L'arte della parola come competenza di vita 
Oggetto della comunicazione è il progetto sulla competenza argomentativa, sviluppato dalla rete “Chirone” a Catania. Insieme ai prodotti finali degli studenti, si presenteranno la formazione e il lavoro dei docenti. La competenza argomentativa è stata perseguita partendo da testi letterari di Machiavelli, Beccaria e Pasolini. I testi, scelti ad hoc, avevano struttura argomentativa e sono stati il punto di partenza per trattare tematiche contemporanee scottanti, come la situazione politica in Italia, il problema delle carceri, la visione dell'omosessualità, il ddl Cirinnà. 

Annalisa Nacinovich, Liceo “Filippo Buonarroti” di Pisa - Il paradosso del “classico contemporaneo”: letteratura e arte della cittadinanza 
Il contributo propone alcune considerazioni sull'insegnamento della letteratura contemporanea in una riflessione che illustra, a partire dalla concretezza delle letture scolastiche, la peculiare interdisciplinarità delle competenze dell'italiano. In esso si discutono i risultati di una prima indagine, condotta a margine del progetto "Cinque classici contemporanei per il III millennio", su come le modalità dell'accesso scolastico al testo letterario convochino tale competenza integrata e ne sviluppino le varie dimensioni. 

Emanuela Sangalli, Liceo “Vivona” di Roma, Patrizia Concetti, Liceo “Tasso” di Roma  - Argomentare per una cittadinanza attiva 
La comunicazione vorrebbe illustrare il percorso delle classi IV di una rete di licei classici (“Tasso”, “Russell”, “Vivona”) e scientifici (“Amaldi”) di Roma dalla lettura e l'esame delle tecniche argomentative presenti in Dei delitti e delle penedi C. Beccaria. La riflessione sull'attualità del pensiero di Beccaria ha spinto gli studenti a cimentarsi nella produzione di articoli, prodotti multimediali sino alla simulazione di un processo e a confrontarsi con la realtà della vita carceraria. 

Maria Laura Vanorio, Istituto “Pitagora” di Pozzuoli (NA) - Presidente dell’associazione culturale “La pagina che non c’era”(www.lapaginachenoncera.it) La pagina che non c’era: sperimentazioni didattiche di scrittura mimetica 
Sulla base dell’esperienza del concorso di “lettura creativa” La pagina che non c’era, si intende proporre qui una riflessione sulle possibilità didattiche della scrittura mimetica (lavoro sui paratesti, sugli elementi linguistici e narratologici di testi narrativi). La fase della produzione segna, infatti, un momento fondamentale per riuscire a eliminare la distinzione tra il comprendere e il fare, di qui la necessità di proporre metodologie d’insegnamento creative che riescano a coniugare in maniera efficace le competenze di lettura e scrittura. 

Quinta sessione plenaria
Letteratura, arti e teatro nella scuola secondaria superiore. Presiede Gino Ruozzi, Università di Bologna
Stefano Rossetti, ADI-sd
Letteratura e arti a scuola
Lucia Olini, ADI-sd
Letteratura e teatro a scuola
ore 12.30
Conclusioni del Congresso

03/05/16

Pasolini e il paesaggio, 6 maggio a Trevi

Giornata di studio  
Pasolini e il paesaggio
Teatro Clitunno
Trevi (Pg)
Venerdì 6 maggio 2016
ore  10.00 – 13.30; 15.00 – 18.30

organizzata dal Comune di Trevi, dalla Fondazione Villa Fabbri, con la “Sapienza” Università di Roma, l’Università di Roma “Tor Vergata”, l’Università di Roma Tre, l’ADI SD (Associazione degli Italianisti, Sezione Didattica), il Centro Studi – Archivio Pasolini e con il patrocinio del MIUR Ufficio Scolastico Regionale per l’Umbria e della Cineteca di Bologna..
Il MIUR - Direzione Generale Ordinamenti scolastici e Valutazione del sistema nazionale di istruzione ha confermato la sua adesione.

Gli interventi degli studiosi saranno accompagnati da letture a cura dell'attore GIORGIO COLANGELI e degli studenti e da intermezzi musicali a cura dell'I.C. "T. Valenti" di Trevi.



LETTURE A CURA DELL’ATTORE GIORGIO COLANGELI E DEGLI STUDENTI DELLE SCUOLE I.C. “BEVAGNA CANNARA” (PG) I.I.S. “CASAGRANDE CESI”, TERNI
I.I.S. “PONTANO SANSI LEONARDI VOLTA”, SPOLETO I.P.S. "G. DE CAROLIS", SPOLETO LICEO CLASSICO “F. FREZZI - B. ANGELA”, FOLIGNO INTERMEZZI MUSICALI
A CURA DEGLI STUDENTI DELL’I.C.“T. VALENTI” DI TREVI

01/05/16

A Siena, dedicato a Giovanni Raboni

12 maggio ore 16,30 Giardino della Biblioteca Fieravecchia
Lettura musicata delle Canzonette mortali

19 maggio ore 15,30 Aula Magna Fieravecchia
Tavola rotonda "Giovanni Raboni. Prima e dopo le Canzonette"
con Concetta Di Franza,  Fabio Magro, Rodolfo Zucco e Patrizia Valduga.
Coordina Natascia Tonelli

26 maggio ore 16,30 Chiostro San Galgano
Spettacolo teatrale con accompagnamento musicale a cura di Dario Del Fante. 
A seguire, mostra espositiva e aperitivo. 


22/04/16

Frascati, La forza della poesia: Virgilio

 L'iniziativa  è promossa da
Associazione "La Forza della Poesia", Comune di Frascati, Sapienza Università di Roma, Università di Roma "Tor Vergata", Regione Lazio, ADI SD 

21/04/16

Bari, Gadda e la narrazione

Giovedì 21 aprile alle ore 15,30 nell'Aula Magna del liceo Q.Orazio Flacco, l'ADIsd ha organizzato un incontro con Giuseppe Bonifacino, Università di Bari,su  : "IL SOGNO DEL PRIGIONIERO. GADDA E LA NARRAZIONE". 
Partecipano docenti e gruppi di studenti dell'ultimo anno della secondaria di secondo grado.

07/04/16

Bologna, In un futuro aprile


PROGRAMMA
Ore 9
Saluti istituzionali e presentazione del programma

Moderatori Carlotta Antoni (5C Da Vinci) e Beatrice Pieretti (2A Galvani)

1) 5CL Da Vinci, Indipendenza e solitudine: lo spleen del XX secolo. Vita e personalità di PPP
2) 4G Galvani, Laura Canu e Benedetta Neri: Il giovane Pasolini: il periodo bolognese
3) 2A Galvani:  Jo ti recuardi, Casarsa. Il tempo friulano di Pier Paolo Pasolini
4) 5C Da Vinci, Sara Veneziale Davide Ravaglia   L’ossimoro del sacro. Ateismo e religione nella saggistica e nel cinema di PPP Relatori;
5) 5E Copernico, Giordano Spiga, Lorenzo Vezzali “Borgate: Ragazzi di vita
6) 5AU Da Vinci: Processo per pornografia in quattro scene

coffee break

Ore 11,30
Moderatori: Letizia Benfenati (5I Copernico) e Eleonora Garolini (5P Galvani)

7) 5D Copernico, Giacomo Freddi, Luca Musiani, Alessandro Le Piane Pier Paolo Pasolini tra mito. cinema e realtà: Edipo Re
8) 5I Copernico: Giulia Corradin,“Nello spazio di una notte”- Il teatro di parola di Pier Paolo Pasolini: Pilade  
9) 5P Galvani: Lucia Augello e Fulvia Todisco,  Il neon dopo le lucciole: la complessa eredità di Pasolini corsaro
10) 5O Galvani, Martina Nepoti  Nuova Officina: nel labirinto di Pier Paolo Pasolini
11) 5BU Da Vinci, Ylenia Scaglione, Arianna Zannardi, Giulia Palmieri  Eredità e memoria: nuovi comizi in dialogo con Renzo Paris.
 _____________________________________________________

I docenti di Italiano che hanno ideato e portato avanti il progetto sono:
Tiziana Borgognoni, Rossella D’Alfonso, Magda Indiveri, Benedetta Nanni – Liceo Galvani
Simone Brunetti, Claudia Colombo, Paola Gondoni – Liceo Copernico
Giacomo Ciacci, Gabriella Mastrota, Irene Scaravelli, Paola Maria Traversa – Liceo Da Vinci

Per l'intero progetto, si consulti il blog sostienepierpaolo.blogspot.it

Articolo sul convegno di Ilaria Venturi su Repubblica.it
http://bologna.repubblica.it/cronaca/2016/04/19/news/_sostiene_pierpaolo_a_bologna_gli_studenti_tengono_un_convegno_e_un_blog_su_pasolini-137897146/


16/02/16

Palermo, Letteratura tra guerra e orrore


                                             PROGRAMMA

05/02/16

Siracusa ciclo di incontri canone e autori della letteratura italiana

Canone ed autori della letteratura italiana
Associazione degli Italianisti - sez. Didattica- Siracusa 2016


1.     12 febbraio 2016 ore 15.30 Raffaele Donnarumma - Università di Pisa
     Noluntas sciendi. Pirandello, il signor Anselmo e l’antropologia del personaggio novecentesco. Una lettura di Tu ridi.

2.    8 aprile 2016  ore 15.30  Nicolò Mineo - Università di Catania     Dante oggi

3. 21 aprile 2016 ore 15.30  Novella Primo  -  Università di Catania Traduzione e interpretazione: la ricezione dei Canti leopardiani in Francia

4.      11 maggio 2016 ore 15. 30  Cinzia Gallo - Liceo Classico ”Gargallo”
       Vincenzo Consolo e l’impossibilità di narrare

5.      19 maggio 2016 ore 15.30 Gian Mario Anselmi - Università di Bologna
       Forza della Virtù ed impeto della Fortuna nel Principe di Machiavelli


Gli incontri si svolgeranno presso il Liceo Classico “Tommaso Gargallo”
Via Luigi Monti, 23 - Siracusa

L’Associazione degli Italianisti-sezione didattica è riconosciuta dal MIUR per la formazione e l’aggiornamento dei docenti. Le sue iniziative, pertanto, danno diritto all’esonero dal servizio secondo .la normativa vigente.

Ai partecipanti agli incontri, validi a tutti gli effetti come aggiornamento, verrà rilasciato attestato.

04/02/16

Roma: Seminario "Per amore, non per violenza: poesia medievale ed eros moderno"

Roma, martedì 23 febbraio 2016, ore 15
Aula Magna del L.C. Virgilio
Via Giulia, 38
La S.V. è invitata al seminario di studio

Per amore, non per violenza:
poesia medievale ed eros moderno

Seminario di studio e presentazione del volume di 
Natascia Tonelli
Fisiologia della passione
Poesia d’amore e medicina da Cavalcanti a Boccaccio

(Firenze, Sismel, 2015)

Interverranno alla presenza dell’Autrice
Carlo Albarello, Irene Baldriga, Corrado Bologna, Margherita Buy, Paolo Corbucci,
Ivano De Matteo, Paola Di Nicola, Carmela Palumbo, Luca Serianni





29/01/16

Siena, VERGA E NOI, due giornate di studio



Verga e noi. La critica, il canone, le nuove interpretazioni
DUE GIORNATE DI STUDIO
Siena, 16-17 marzo 2016
Aula Magna di Palazzo San Galgano
via Roma, 47 - Siena
PROGRAMMA COMPLETO

22/01/16

Catania, Insegnare la contemporaneità

Monastero dei Benedettini, Auditorium De Carlo

Per partecipare al corso è necessario iscriversi registrandosi all’indirizzo
www.palumboeditore.it/eventi/convegnieformazione entro domenica 14 febbraio




Programma completo 


19/01/16

Lettere dal futuro - Rete di scuole marchigiane

Al link sottoindicato il blog

21 gennaio incontro con Romano Luperini

http://compitanovecento.blogspot.it/2016/01/21-gennaio-romano-luperini-recanati.html

ADISD Recanati 

16/01/16

Il novecento tra due secoli

Roma, Bibl. Angelica, Salone Vanvitelliano - 1 febbraio 2015

Seminario di fondazione del progetto «Il Novecento tra due secoli» e presentazione dell’Atlante Multimediale del Novecento - Rete interregionale con L.C. Virgilio (Roma) capofila e L.C. Giulio Cesare, Lucrezio Caro (Roma), L.C. Q. Visconti (Roma),  U. Foscolo (Albano, RM); L.S. Volterra (RM), L.S. E. Fermi (Cosenza), L.C. A. Moro (Praia a Mare, CS), L.C. F. Stelluti (Fabriano, AN).




12/01/16

Pasolini a Bologna


Sullo svolgimento del  progetto si trovano informazioni
 nel blog dedicato